social-phobia-4205699_960_720

“La vita inizia dove finisce la paura” Osho

Che cos’è il Disturbo d’Ansia Sociale (o Fobia Sociale)

La fobia sociale (o disturbo d’ ansia sociale) è un disturbo psicologico caratterizzato da un’intensa e persistente paura di affrontare le situazioni sociali in cui si è esposti alla presenza e al giudizio altrui per il timore di apparire incapace o ridicoli e di agire in modo inopportuno. Si tratta di un disturbo d’ansia causato dalla paura di essere giudicati negativamente in situazioni sociali o durante lo svolgimento di un’attività.

L’individuo teme di essere giudicato ansioso, debole, incapace, noioso, stupido, sciocco o inadeguato. Questo timore può provocare sensazioni di disagio intense tipiche dell’ansia, quali ad esempio palpitazioni, sudorazione, tremori, fino a sfociare in attacchi di panico.

Pertanto al centro della Fobia Sociale vi è la paura del giudizio altrui e questo aspetto è fondamentale sia nell’eziologia che nel mantenimento del disturbo.

I sintomi

Secondo il DSM V (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) i sintomi della fobia sociale sono i seguenti:

  • Intensa paura o ansia relativa a uno o più situazioni sociali nelle quali il soggetto può essere osservato e giudicato da altre persone.
  • La paura dell’individuo di mostrare, in quella situazione sociale, i sintomi ansiosi e di essere quindi giudicato negativamente dagli altri.
  • La situazione sociale produce quasi sempre paura e ansia.
  • La situazione sociale temuta è evitata oppure affrontata ma con intensa paura e ansia.
  • La reazione ansiosa è sproporzionata rispetto alla reale situazione sociale e al contesto socioculturale di riferimento.
  • La paura, l’ansia o le strategie di evitamento sono persistenti e durano da almeno 6 mesi.
  • I sintomi creano un disagio clinico significativo nelle area sociale, lavorativa o in altre aree importanti di vita.
  • I sintomi non sono causati da sostanze psicoattive, farmaci o altre condizioni mediche
  • I sintomi non sono meglio spiegati da un’altro disturbo psichico (ad es. disturbo di panico)
  • Se presente un disturbo medico (ad es. disturbo di Parkinson) l’ansia sociale è chiaramente eccessiva e non strettamente collegata al disturbo medico.

La terapia

La cura della fobia sociale prevede in genere percorsi di psicoterapia, una terapia psicofarmacologica o entrambe. Per quel che riguarda le psicoterapie, ad oggi ha mostrato ottimi risultati la terapia cognitivo-comportamentale. Questa terapia è finalizzata a ridurre i sintomi, ridurre l’isolamento sociale e promuovere un migliore funzionamento sociale della persona.

L’integrazione tra il trattamento farmacologico e la psicoterapia cognitivo-comportamentale viene valutato dal clinico specialista a seconda del quadro clinico generale e della sua gravità.

Ad ogni modo, solo la terapia farmacologia, senza quella psicoterapica, risulta riduttiva presentando elevati tassi di ricaduta. Vi sono casi trattabili esclusivamente attraverso la psicoterapia, altri attraverso un approccio combinato.

 

 

Se ti è piaciuto il mio articolo diventa follower di questo sito internet, condividilo con i tuoi amici. Resta in contatto con me per tutte le news e iscriviti al mio blog. Inoltre clicca “mi piace” alla mia pagina Facebook e seguimi su Intagram.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: