Conoscere se stessi

Conoscere se stessi è alla base di ogni miglioramento personale. Ma spesso questo è uno dei compiti più difficili che ci troviamo ad affrontare…

conoscere se stessi
“Andare sulla luna, non è poi così lontano. Il viaggio più lontano è quello all’interno di noi stessi” Anaïs Nin

Utilizziamo la metafora del puzzle: noi rappresentiamo i vari pezzi del puzzle. Unire i vari elementi può essere complicato. Abbiamo a disposizione tutti i pezzi, e dobbiamo metterli insieme per realizzare ciò che abbiamo in mente. Solo noi possiamo aver presente quale immagine comparirà. Spesso è un lavoro che ci spaventa. Siamo noi a decidere se renderlo complicato, o impegnarci e attivarci per completarlo. Se vogliamo finire il puzzle, dobbiamo iniziare da qualche parte. Iniziamo dagli angoli, dalla cornice, dalla parte più semplice. Iniziare dagli angoli, ci dà un senso di compiutezza. In questo modo piano piano costruiamo noi stessi e impariamo a conoscerci.

Il modo in cui noi ci confrontiamo con gli altri, ci poniamo è un riflesso del proprio essere interno. Quindi sapere cosa abbiamo dentro di noi, è fondamentale. Questo ci permette di modificare eventuali comportamenti disfunzionali, atteggiamenti che non ci piacciono e affrontare le difficoltà. Quando impariamo a concepire persone e situazioni come parti della sceneggiatura della nostra vita, iniziamo a capire. Questo non è altro che la Legge dello Specchio. Quindi impara a osservarti, valorizzarti, e vivere nel qui ed ora.

Imparare a conoscersi a livello psicologico significa evidenziare i propri aspetti di personalità, comprendere quali sono le nostre risorse, i nostri punti deboli, i nostri bisogni, cosa proviamo… siamo ciò siamo per come siamo stati cresciuti, per l’ambiente che ci circonda, per la cultura di appartenenza, per le persone che incontriamo sul nostro cammino, per le scelte che facciamo, le difficoltà che incontriamo.

Se ti può essere utile fai una descrizione di te:

  • a livello fisico: come ti vedi, i punti di forza, cosa ti piace, cosa non ti piace, cosa potresti cambiare;
  • a livello psichico: fai una descrizione dettagliata del tuo carattere, temperamento, e anche in questo caso individua le risorse che ti permetteranno di affrontare le difficoltà;
  • a livello sociale: come ti rapporti con gli altri, come comunichi con gli altri, e ricordati che questo è un riflesso del tuo modo di essere, quindi rifletti.

Quando hai iniziato a capire chi sei, puoi attivarti e modificare ciò che non ti piace o capire se puoi accettarlo. A volte imparare ad accettarci per ciò che siamo, e far si che i punti di debolezza possano essere invece dei punti di forza, è fondamentale.

Conoscere se stessi è indispensabile per essere felici!

Può essere sicuramente utile un percorso psicologico per conoscersi, quindi cancelliamo dalla nostra mente che lo psicologo serve per i “pazzi” e impariamo a chiedere aiuto quando necessario.

 

 

Se ti è piaciuto il mio articolo diventa follower di questo sito internet, condividilo con i tuoi amici. Resta in contatto con me per tutte le news e iscriviti al mio blog. Inoltre clicca “mi piace” alla mia pagina Facebook e seguimi su Intagram.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...